Forum


ho letto tanto di Andrea Vitali e lo consigliavo agli amici che incontro. Ma l'ultimo suo libro "olive comprese" mi ha un pò bloccato. Viene montata tutta una storia su un tale che si chiama Risto e che ha un attributo fuori dal normale, questa storia viene alimentata capitolo per capitolo, e poi si arriva alla fine che il tutto scompare come se niente fosse.
La trovo una dimenticanza che proprio non mi piace e che mi ha fatto scappare la voglia di leggere altro. Intendiamoci, non sono particolarmente interessato all'uccello del Risto, ma piuttosto ad un'impostazione romanzesca che alla fine lascia la trama in sospeso, e non vorrei appassionarmi ad altre vicende e poi arrivare alle ultime pagine senza un finale decente.
(Messaggio inviato da ezio il 14/02/2012 alle ore 13:46)

Non sono presenti risposte a questo messaggio

© Andrea Vitali, 2006
Smartware - Bellano LC